Home Archives 2014

Archives

    0 869

    ABELARDO

    AbelardoPiù celebre per i suoi amori con Elois che per le sue opere teologiche che gii fruttarono le censure della Chiesa. Si narra che quando nel 1142 morì Eloisa e fu seppellita nello stesso sepolcro di Abelardo, le ceneri di costui, fredde da vent’anni, si rianimarono improvvisamente per abbracciare il cadavere della donna amata. I loro resti furono trasportati a Parigi nel 1799 e seppelliti in una preziosa tomba gotica.

      0 1011

      ABELE

      abeleFiglio d’Adamo. Si credeva che fosse seppellito presso Damasco in una immensa tomba, giacché era alto quarantotto piedi. I rabbini lo dicono autore d’un libro d’astrologia intitolato Liher de virtutibus planetarum et omnibus rerum, mundanarum virtutibus. Lo nascose in una pietra,  donde dopo il diluvio lo trasse Ermete Trismegista.