Home Archivio Filtri d’amore

Filtri d’amore

0 2458

potionFiltri d’amore

Filtri d’amore. Eros, per i greci, il più antico dei loro dei. L’amore  può essere definito come un’affezione profonda,  un intenso attaccamento alle persone e alle cose.  Sono molte le credenze superstiziose che si attribuiscono all amore. A continuazione, ne citiamo qualcuna:

Quando i capelli dell’uomo si arricciano in  modo naturale, significa che è amato. ‘  I filtri d’amore erano combinazioni di  intrugli, polveri, unguenti destinati ad  aumentare il potere sovrannaturale degli  incantesimi. Nella sua composizione figurano spesso la cicuta e la valeriana, l’edera, la malva, il cipresso, il serpente, il gufo  e il rospo. Altri filtri si preparavano con  teste di poiana, code di lupo, ceneri di  immagini di santi canonizzati, capelli,  eccetera.  Oltre a questi strani ingredienti, esistono  altre sostanze che hanno un ruolo di spicco nella preparazione dei filtri d’amore  come, per esempio, lo sperma, il sangue  mestruale, i cuori delle colombe, i testicoli del coniglio e del gallo, i fegati delle  iene, gli occhi dei galli in amore, eccetera.

Nel Libro dei segreti della magia si includono un  gran numero di ricette tanto singolari come la  seguente:

Si prende un rospo vivo di venerdì, prima  che spunti il Sole, all’ora di Venere e si  immobilizza per le due zampe posteriori,  sul fuoco. Quando sarà ben rinsecchito si  riduce in polvere con un mortaio e si  avvolge in un foglio di carta; A quel punto  si pone sotto un altare per tre giorni e si  ritirerà il terzo giorno alla stessa ora. È  necessario che si dica messa nell’altare e,  dopo averlo prelevato, si getta su di un  fiore; si avranno, così, tante ragazze o  donne quante se ne desiderano.

Tra i filtri  considerati infallibili, spiccano i seguenti:

Un venerdì di primavera, dovete prelevar-  vi un po’ di sangue e metterlo a cuocere  nel forno, in un ramaiolo con due testicoli di lepre ed il fegato di una colomba.  L’intruglio ricavato dovrà essere bevuto  dalla persona che si desidera, e se non si  ottiene l’effetto desiderato la prima volta,  bisogna ripeterlo per tre volte e sarete  molto amati. Si raccoglie un’erba chiamata Enula campana, il giorno della vigilia di  San Giovanni, e stando a digiuno; si lascia  seccare e si riduce in polvere con ambra  grigia. Questo preparato va portato sul  cuore per nove giorni, ed in seguito va  dato alla persona dalla quale si desidera  farsi amare. L’effetto non si farà attendere molto. Un venerdì mattina, prima che  sorga il Sole, si raccoglie una bella mela e  si scrive col proprio sangue, su un foglio  di carta, il nome ed il cognome della per-  sona amata; si piega il foglio mettendoci  dentro tre capelli della persona amata e  tre capelli nostri. Si avvolge questo foglio  con un altro sul quale si scrive la parola  “Sheva”, sempre col proprio sangue. Si  divide la mela, si eliminano i semi e si  sostituiscono con_l’involto, si uniscono le  due metà della mela e si pone nel forno.  Una volta estratta, si avvolge con foglie di  alloro e di mirto e si colloca sotto il cusci-  no della persona amata, con la certezza  che di lì a poco ci dimostrerà il suo amore.  I filtri d amore possono essere suddivisi in:

1. Filtri puramente astrologici.

2. Filtri che operano tramite suggestione.

3. Filtri che agiscono tramite magnetismo e magia

4. Filtri sintetici che sono la riunione dei procedi-  menti precedenti.

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta