Home Archivio Graffiti Spaziali

Graffiti Spaziali

0 1928

Graffiti spaziali

Quando le legioni romane, nel 16 a.C. conquistarono la Valcamonica (nei pressi del lago di Iseo in Lombardia), i Camuni, suoi antichissimi abitanti, persero in breve la loro identità. Ma non il loro passato, che avevano “raccontato”, nel corso di migliaia di anni, in circa quarantamila disegni incisi sulla roccia: simboli, figure umane, animali, scene di vita. Nell’autorevole rivista “Le Scienze”, il professor Fusco, uno dei principali studiosi dei graffiti, ha fatto rilevare la presenza “di una serie di cappelle (piccole coppe), dette “a modulo otto”, perché si trovano raggruppate in un preciso ordine: 1 – 2 – 2 – 1 – 2. Sono moltissime, sistemate in postazioni diverse e messe in risalto con un segno circolare, come se i primitivi incisori della roccia avessero voluto evidenziare qualcosa di importante. Cosa? Scrive Massimo Ciancoleoni, un ricercatore romano: “Se accostiamo il “modulo otto” alla costellazione di Boote, otteniamo la stessa configurazione, anche se inevitabilmente distorta e deformata: le coppelle della Valcamonica corrispondono alle otto stelle di Boote”. Ebbene, secondo l’astronomo scozzese Lonan, “dalla stella Epsilon, della costellazione di Boote, tredicimila anni fa sarebbe partito un veicolo spaziale in direzione del nostro sistema solare”. I fautori dell’ipotesi Extraterrestre, non hanno dubbi: tra le incisioni di Foppa di Nadro, sempre in Valcamonica, sulla roccia n° 24, è chiaramente visibile un guerriero con casco circondato da raggi simili ad antenne. Il “Guerriero con casco raggiato”, altri non sarebbe che uno “spaziale” proveniente da Epsilon Boote visto da occhi primitivi; il modulo otto costituirebbe una sorta di “bandiera” piantata sul pianeta Terra dai visitatori di un mondo lontanissimo.                                                                                                                                                                   ..

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta