Home Archivio Invisibilità, le formule magiche per ottenerla

Invisibilità, le formule magiche per ottenerla

0 1223

Invisibilità, le formule magiche per ottenerla

Invisibilità. — Per essere invisibile i libri di magia   danno parecchie ricette: portate sotto il braccio   destro o il cuore d’un pipistrello, o quello d’una   gallina nera o di una rana. Oppure prendete,   rubandolo, un gatto nero, comprate una caldaia   nuova, uno specchio ed una pietra d’agata; poi   mettete a bollire il gatto in acqua presa a mezzanotte da una fontana, fate cuocere per venti-   quattr’ore con l’agata, tenendo il coperchio con   la mano sinistra, senza voltarvi indietro, qualunque rumore udiate. Poi prendete la carne e gettatela per terra, facendola passare sulla spalla sinistra, dicendo: Accipe quod Uhi do et nihil amplius. Poi mettete le ossa sotto i denti, una dopo   l’altra, dal lato sinistro, e guardatevi nello specchio. Quando non vi vedrete più, conservate l’osso   e ritiratevi a ritroso. Si può anche munirsi di sette   fave e di una testa di morto ed un mercoledì,   prima dell’alba, fare la seguente operazione: si   mette una fava nella bocca, due nelle narici, due   negli occhi e due negli orecchi del teschio, poi   si fa, col carbone, un triangolo e la si sotterra   con gli occhi rivolti al cielo. Ogni mattina, prima   dell’alba, bisogna innaffiarlo con spirito purificato,   durante una settimana. L’ottavo giorno troverete   presso la tomba un demone che vi chiederà: « Che   fai tu qui?». Gli risponderete: « Innaffio la mia   piantai). Egli dirà: «Dammela che lo farò io».   Voi rifiuterete fino a che non vediate nella boccetta dello spirito un triangolo simile a quello   che avete disegnato sul teschio; allora gliela da-   rete e dopo che avrà innaffiato ve ne andrete. Il   nono giorno tornate con uno specchio, dissotterrate la testa e mettetevi in bocca successiva-   mente le sette fave, guardandovi nello specchio,   fino a che ne troverete una che non vi farà più   scorgere la vostra immagine. Conservate questa e   sotterrate le altre con la testa di morto.

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta