Home Archivio Le armi segrete di Hitler

Le armi segrete di Hitler

0 1948

Le armi segrete di Hitler

Il primo libro italiano dedicato agli ufo, porta il bizzarro titolo “La distruzione del mondo -?- Hitler prepara..” ed è uscito nel millenovecentoquarantotto, un anno dopo l’avvistamento  di Arnold a firma di un non meglio identificato Darius Caasy  “giornalista che si è fatto conoscere in Italia per alcuni suoi articoli sensazionali pubblicati sui quotidiani”. Secondo Caasy, “i nazisti, avendo preventivamente contemplata la possibilità di una sconfitta nella seconda guerra mondiale, hanno apprestato uomini e mezzi per preparare, con adeguata organizzazione, una clamorosa rivincita, realizzando un piano che come annunciato nelle profezie,  potrebbe portare alla distruzione del mondo”. Dopo aver “dimostrato” che Hitler era vivo, (all’epoca non esistevano ancora prove certe della sua morte) Caasy descrive con ricchezza di particolari i piani e le basi segrete del dittatore. Si tratta di enormi città sotterranee disseminate in tutta Europa, in grado di ospitare per anni migliaia di persone. Alcuni di questi centri sono adibiti agli esperimenti nucleari; in altri si svolge “lo studio di altre scienze, delle quali nessuna viene lasciata indietro: dalla medicina alla meccanica, alla chirurgia, alle costruzioni (…); speciali pubblicazioni, vengono distribuite per dar modo ad ogni attività scientificadi rendersi ragione dei continui progressi delle altre scienze”. E’ a questa specie di utopia fantascientifica volta al male che si deve “il passaggio dei bolidi, delle sfere volanti, dei dischi, delle luci azzurre nei cieli d’Europa d e d’America, la comparsa misteriosa di aerei e mezzi subacquei e certi fenomeni (…) che tengono in allarme le polizie di vari paesi”

Articoli simili