Home Archivio Llorona, la donna gemente

Llorona, la donna gemente

0 1258

Llorona, la donna gemente

Le leggende di una cultura spesso si ritrovano in altre, ma, secondo lo studioso E.  Adams Davis, la storia della Llorona, la donna gemente, che pare risalga agli antichi Aztechi, sarebbe esclusivamente messicana.  La donna sarebbe la combinazione di tre  diverse dee azteche: la donna serpente,  Cihuacóhuatl; Teoyaominqui, sovrintendente alle anime dei morti, e Qtiilatzli, generatrice di gemelli. Questa dea composita vagava di notte, vestita di bianco, lamentandosi e piangendo la perdita del suo bambino.

Benché il serpente, soprattutto quello piumato, Quetzalcoatl, fosse generalmente considerato un segno di rinascita e rigenerazione, gli Aztechi consideravano la Llorona di  cattivo auspicio e la sfuggivano.  I conquistatori spagnoli adottarono la  leggenda e, dopo il 1550, cominciarono a  raccontare la storia di Luisa, una bella contadina, amante, un tempo, del nobile don  Muño de Montes Claros, che l’abbandonò  per sposare una donna del suo rango. Luisa,  per vendetta, accoltellò i loro tre bambini  ma, presa da orrore per quanto aveva fatto,  si mise a correre per le strade urlando. Saputa la notizia, don Muño si suicidò e fu sepolto lo stesso giorno in cui Luisa veniva  giustiziata con la garrotta, per infanticidio,  sulla piazza di Città del Messico.

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta