Home Archivio L’origine dell’ Ostracismo

L’origine dell’ Ostracismo

0 1313

L’origine dell’ Ostracismo

Significa allontanare dalla vita pubblica,  escludere una persona dalla società. Il termine ha origini  antiche e nobili: la pratica intatti risale addirittura all’antica Grecia, dove rappresentava un’istituzione della democrazia ateniese. L’ostracismo era infatti l’esilio, lungo-  ma temporaneo- che veniva inflitto a chi era sospettato  di costituire un pericolo per la comunità. Aristotele fa risalire la pratica dell’ostracismo a Clistene nel 510 a.C., mentre altri sono propensi a posticipare questa istituzione di  almeno vent’anni, al tempo della prima applicazione nota. La parola deriva dal termine greco ostrakon, che significa “coccio di terracotta “. Era intatti su tali pezzetti di  scarto che venivano recuperati per le votazioni ¬ all’epoca non esisteva la carta come la conosciamo noi- che  venivano segnate le votazioni in merito a un eventuale  ostracismo.

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta