Home Archivio Medici e misfatti

Medici e misfatti

0 1137

Medici e misfatti

La freccia nella foto indica il luogo dove la notte del 5 gennaio 1537 Lorenzino de Medici fece assassinare suo cugino il Duca Alessandro, la storia è truce e lunga, quindi non vi tedieremo con le ragioni che portarono a questo omicidio efferato, se non per rivelarvi il nome vero del sicario tramandatoci dalla storia con l’impronunciabile alias di Scoronconcolo, al secolo Michele del Tavolaccino.

 Detto questo veniamo alla nostra curiosità, la freccia indica il luogo dove era la terrazza della stanza di Lorenzino (scena del crimine).

Ebbene alcuni anni dopo, Cosimo I fece abbattere questa terrazza e vi fece aprire un vicolo che collegava Via Cavour (all’epoca via Larga) a via Ginori, questo vicoletto ebbe il nome di “Vicolo del Traditore”.

 Nel 1715 quando i Riccardi, ormai da anni nuovi residenti del palazzo, decisero di ampliarlo, chiesero e ottennero di chiudere il vicolo trasformandolo in scuderia.

 Per non impedire un agevole transito dei cittadini fra via Larga (Cavour) e via dei Ginori furono però costretti a concedere il transito attraverso il cortile del palazzo.

Articoli simili