Home Archivio Poltergeist, lo spirito rumoroso

Poltergeist, lo spirito rumoroso

0 1394

Poltergeist, lo spirito rumoroso

Il termine Poltergeist, deriva dal tedesco (spirito rumoroso) e si dà a un gruppo di fenomeni che avvengono in alcune case infestate. ll Poltergeist è conosciuto fin dall’antichità: se ne parla in un libro cinese scritto un migliaio di anni fa; nel Medioevo e nelle epoche successive se ne trovano descrizioni in tutte le parti nel mondo; nel Seicento e nel Settecento erano comuni nelle case abitate dalle cosiddette streghe, molte delle quali pagarono con la vita le conseguenze di una manifestazione paranormale di cui non avevano certo alcuna colpa.Il poltergeist non è un fantasma, un’anima defunta che appare in modo flebile magari  fotografata da immagini fioche o percepita attraverso rumori appena udibili. Tutt’altro, i fenomeni di Poltergeist invece sono praticamente l’opposto. Il luogo in cui si manifestano viene messo letteralmente a soqquadro, i colpi sono secchi e violenti, i mobili vengono spostati, i suppellettili sono lanciati per la stanza, i quadri cadono dalle pareti, le voci sono vere e proprie urla che squarciano il silenzio della notte.Gli oggetti che si muovono raramente colpiscono le persone presenti o danneggiano in modo grave la casaLe manifestazioni durerebbero da alcune ore ad un massimo di alcuni anni ma in linea generale la durata si attesta nell’arco di due o tre mesi.La presenza di una particolare persona, detta persona “focale” o “agente”, che in quasi tutti i casi risulta avere un’età adolescenziale. Il temine “spirito” farebbe supporre il suo legame con eventi prodotti dalla manifestazione “rumorosa” dell’anima di un defunto. Infatti si riteneva che il defunto si manifestasse attraverso strani e bizzarri modi per attirare l’attenzione su di sé a causa delle difficoltà durante il “trapasso” così da ottenere l’aiuto dei viventi. Oppure il defunto tentava di spaventare le persone per costringerle, prima o poi, ad abbandonare il luogo dove abitavano ritenendolo di sua esclusiva proprietàSir John Eccles, un grande neurofisiologo australiano, ha descritto il cervello come un sistema di «10.000 milioni di neuroni… momentaneamente in riposo vicino a una soglia di eccitabilità. E’ il tipo di macchina che uno spirito potrebbe operare, se uno spirito è anzitutto un agente la cui azione è sfuggila all’indagine degli strumenti più perfezionati» Questo spirito potrebbe essre proprio quello che i tedeschi chiamano Poltergeist, lo spirito che fa rumore

Articoli simili