Home Archivio Vergini Nere

Vergini Nere

0 1474

Vergini Nere

I Luoghi di culto dell Gran Madre si trovano in numero veramente impressionante in Europa. Le rappresentazioni dell dea della fertilità, si trovano quasi tutte in superficie, ma gran parte di esse erano originariamente poste nel sottosuolo, dove la presenza di cosiddette “correnti terrestri” (misteriosi fiumi di energia che scorrerebbero sotto la superficie del pianeta) si fa maggiormente sentire. proprio dalla Grande Madre deriverebbero le celebri Madonne dal volto scuro venerate in tanti santuari. con un’operazione nota come “Sincretismo”, la stessa per cui agli dei voodoo di Haiti sono state associate le immagini dei santi importate dai missionari cattolici, la Grande madre pagana avrebbe assunto il volto di Maria, colorato però in nero, come quello delle sue prime raffigurazioni. Le immagini delle Vergini Nere contraddistinguerebbero dunque i luoghi particolarmente legati alla dea Terra, gli stessi su cui, da sempre, gli uomini costruiscono i loro edifici sacri. vergini nere sono disseminate nelle chiese di mezza Europa; in Italia ce ne sono dodici: a Cagliari, Crea del Monferrato, Crotone, Loreto,Lucca, Oropa, Pescasseroli, Rivoli, Roma, san Severo, Tindari, Venezia. Anche a molti santi sono state attribuite caratteristiche di divinità pagane: Sant’Antonio Abate (III secolo), per esempio, raffigurato con accanto un maiale, è quasi certamente la versione sincretica del dio celtico Lug; il maiale era probabilmente un cinghiale Bianco che i Galli consideravano divino.  San Martino di Tours (IV secolo)  è stato scelto per rappresentare il Cavaliere degli Inferi dei Celti.

PER APPROFONDIRE SUL SINCRETISMO:  http://it.wikipedia.org/wiki/Sincretismo

Articoli simili

Nessun Commento

Lascia una Risposta